::  IL  CORPO  COME  FONTE  DI  PIACERE  ::

 

"L`ecologia dell`amore"

   

 

Da tempi immemorabili, l`idea del corpo è stata associata al dolore, alla malattia e alla sofferenza. Questa visione ha portato a comportamenti e modi di vivere conformisti e dipendenti.

 

 

La paura della sofferenza non si può vincere che con lo sviluppo delle proprie capacità verso il piacere.

 

 

Il piacere è così denigrato nella scala dei valori convenzionali che per molti è sinonimo di superficialità, di frivolezza e di materialismo. Tuttavia, non esiste vero piacere che non provenga dalla profondità e dallo slancio naturale verso la vita.

 

 

Rafforzare la propria sensibilità per trovare le strade che conducono al piacere fa parte dell`apprendimento proposto in Biodanza®. Imparare a gioire di tutti i grandi e i piccoli piaceri della vita.

 

 

L`atto di vivere è in sé gioioso.

 

 

Il corpo invia un`informazione precisa alla mente, ma noi "sottostimiamo" quest`informazione. Si siamo stanchi, disidratati, spesso manchiamo d`amore, quando abbiamo altro per la testa: un progetto, un obbligo che ci fa rimandare a più tardi la risposta al richiamo sensibile dell`organismo.

 

 

Noi non sappiamo se o no, sentiamo un desiderio sessuale e tuttavia non facciamo l`amore; non sappiamo se desideriamo mangiare o bere né quando la fame e la sete sono appagate. Abbiamo perso la capacità di comprendere il linguaggio cinestesico.

 

 

Si deteriorano l`unità e l`armonia interna in favore dei progetti esterni.

 

 

In Biodanza®, scopriamo che il corpo è gentile, è tenero e possiede un`armonia meravigliosa. Il corpo è voluttuoso e intrinsecamente bello.   

   

   

                                                     Prof. Rolando Toro

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso